Progetto Trustee – Il contesto di riferimento

I Servizi Ecosistemici (SE) comprendono i beni e i servizi (in senso stretto) che l’uomo ottiene dagli ecosistemi (MA 2005). I SE includono sia beni e servizi privati (come i beni agricoli o l’energia da biomassa), sia beni e servizi pubblici (come la purificazione dell’aria, la ricarica delle falde acquifere e l’estetica dei luoghi). I SE sono considerati molto importanti per la qualità della vita e il benessere delle popolazioni locali in modo paragonabile ai più noti Servizi Urbani (SU) tipicamente forniti nei contesti urbani. Questi ultimi, talvolta, sostituiscono quelli ecosistemici, oppure rispondono ad altri bisogni specifici espressi dalla popolazione. Appare pertanto fondamentale studiare i rapporti spazio-funzionali fra forme e insediamenti urbani e sistemi rurali-naturali analizzando le capacità/potenzialità di questi ultimi a fornire servizi ecosistemici ai primi. Allo stesso tempo, ai fini di un’analisi territoriale della vivibilità dei luoghi, risulta indispensabile considerare anche i servizi urbani (SU) tipicamente e storicamente forniti dai sistemi urbani. In più l’analisi spaziale dei SE e SU in relazione alle forme urbane e ai fenomeni di diffusione insediativa (urban sprawl) richiede non solo lo sviluppo di metodologie utili alla quantificazione dei SE e SU, ma anche la messa a punto di metodi per l’analisi dei gradienti territoriali generati dalle variazioni spaziali delle componenti paesaggistiche i cui pattern di uso e copertura del suolo determinano la struttura e la funzione dei sistemi ecologici. La sperimentazione di metodi utili alla valutazione economica dei SE assume un ruolo importante a fronte della necessità di disporre di indici economici, confrontabili con altri indici tradizionali, da utilizzare nei processi decisionali.

servizi_ecosis

I servizi ecosistemici (fonte: publicwiki.deltares.nl)

Archivi news