Unità di Ricerca – Idraulica Agraria e Sistemazioni Idraulico-Forestali

URidra

DESCRIZIONE DELE ATTIVITA’ DI RICERCA

Le attività di ricerca riguardano molteplici aspetti dell’idraulica agraria e forestale. Le principali tematiche sono le seguenti.
– Modellistica per la gestione della risorsa idrica: sviluppo di modelli finalizzati ad affrontare correttamente la problematica dello sfruttamento sostenibile e della gestione flessibile ed integrata della risorsa idrica sia superficiale che sotterranea in un contesto di usi plurimi tra cui l’irriguo ed l’ambientale.
– Modellistica dei fenomeni di siccità: sviluppo di tecniche innovative finalizzate ad un approccio pro-attivo alla gestione in tempo reale della siccità agricola. Studio, stima e mappatura del rischio.
– Tendenze climatiche e dei loro effetti sui sistemi agroalimentari: studio del comportamento, in relazione alle tendenze climatiche attuali, di alcuni indici di siccità anche agricola (domanda evapotraspirativa, fabbisogni irrigui, disponibilità di risorsa). Studio, stima e mappatura delle tendenze.
– Processi di erosione idrica: monitoraggio, modellazione e stima dei processi di erosione idrica del suolo di tipo rill ed interrill alle scale di parcella sperimentale e bacino idrografico (SERLAB). Mappatura dell’erosività del suolo, stima dei processi erosivi a scale di bacino e dei processi di interrimento degli invasi e conseguentemente della dinamica della disponibilità di risorsa idrica a livello territoriale. Pianificazione di azioni di manutenzione straordinaria per il ripristino delle disponibilità.
– Quantificazione dei Flussi di vapore all’interfaccia suolo pianta atmosfera ed Irrigazione: monitoraggio dei processi di scambio idrico all’interfaccia suolo pianta atmosfera tramite stazione EDDY COVARIANCE.

LABORATORI E ATTREZZATURE

  • Laboratorio SERLAB stazione sperimentale per il monitoraggio dei processi erosivi
    caratteristiche:
    – 12 parcelle sperimentali di cui: 10 rettangolari di tipo Wischmeier con quattro schemi sperimentali replicati di area variabile da 176 a 22 m2; 2 quadrate di are 1 m2 con simulatore di pioggia. Pendenza del 16%, delimitate idraulicamente, con sistema di intercettazione ed accumulo dei deflusso, suolo franco-limoso-argilloso.
    – stazione climatica completa
    – ecoscandaglio
    – TDR e idrometri
    misure:
    – deflusso solido e liquido a scala di evento erosivo.
    – dati climatici (intervallo temporale di registrazione 5 min)
    – batimetria (invaso che chiude il bacino dove ricade SERLAB)
    – contenuto idrico del suolo e deflussi
  • Stazione micrometeorologica
    caratteristiche:
    -1 Radiometro netto a quattro componenti, 1 sensore di flusso di calore nel terreno, 1 sensore di temperatura del suolo (TCAV), 1 analizzatore di gas CO2 e H2O, 1 anemometro sonico tridimensionale, 1 sonda EnviroSmart
    misure:
    – flussi di CO2 e H2O all’interfaccia suolo-pianta-atmosfera
    – componenti del bilancio energetico

Coordinatore: Prof. Francesco Mannocchi

Altri membri del gruppo di ricerca

Prof. Francesca Todisco

Dott. Lorenzo Vergni

Dott.ssa Alessandra Vinci

Archivi news