Personale docente (SSD AGR/02)

 

Personale Tecnico Amministrativo

Stazione sperimentale FIELDLAB (Papiano di Marsciano)

Daniele Luchetti, responsabile operativo del FIELDLAB

Piero Bonciarelli

Enzo Luchetti

Fabio Ferretti (a tempo parziale)

Patrizia Cannoni

Antonella Tizzi (a tempo parziale)

Daved Sforna

Laboratorio AGROFITOMETEOLAB di Perugia

Silvano Locchi

 

Laboratori

  • FIELD LAB- Laboratorio di pieno campo per l’agronomia e le colture erbacee.

Stazione sperimentale di 23 ha in località Papiano (Marsciano, PG click qui) dotata delle attrezzature (mezzi e attrezzi agricoli) e delle strutture (magazzini, officine, laboratori, rimessaggi) necessarie alla conduzione di esperimenti su sistemi colturali erbacei (studi di eco-fisiologia, agroecologia, intensificazione sostenibile, agricoltura biologica, precision farming, agricoltura circolare,  studi sui sistemi produttivi per le filiere agroalimentari, bioenergetiche e della chimica verde,)

  • AGRO-METEO-FITO LAB. Laboratori presso la sede DSA3 (borgo XX giugno, PG)

Strutture destinate alle analisi agronomiche e chimico-fisiche su vegetali e terreni agrari, a studi di agrometeorologia ed ecofisiologia, ad analisi fito-tecniche su colture erbacee e sementi e alla coltivazione indoor di specie erbacee e microgreens.

Il laboratorio è dotato delle seguenti facilities:

LED-GC

Growth Chamber a illuminazione LED a spettri luminosi programmabili

LED-LAB

locale climatizzato per l'allevamento indoor di piante sotto illuminazione LED

AGRO-LAB

attrezzature per analisi fisico-meccaniche e chimiche di materiali vegetali e suoli

SEMENTI-LAB

locale per l’analisi e la preparazione delle sementi

METEO-LAB

locale per la raccolta e l’analisi dei dati delle stazioni meteo del FIELDLAB

ORTO AGRARIO

serra e collezione vivente di colture erbacee di interesse agrario

Principali linee di ricerca

  • Gestione e progettazione di agroecosistemi ad alta intensificazione sostenibile (Agricoltura Biologica, Agricoltura integrata, Agricoltura conservativa, Agricoltura di Precisione…).
  • Nuovi sistemi di produzione agroalimentare (indoor farming, vertical farming …).
  • Nuove fonti alimentari vegetali (germogli di piante coltivate e spontanee).
  • Coltivazione con illuminazione artificiale (LED ad emissione spettrale differenziata).
  • Strategie agronomiche di adattamento delle colture agli stress abiotici.
  • Bio-fortificazione delle colture agrarie.
  • Strategie agronomiche di mitigazione del cambiamento climatico globale (carbon footprint).
  • Progettazione e gestione di nuovi sistemi colturali ad alta agro-diversità e resilienza.
  • Tecnologie di coltivazione ad alta intensificazione ecologica (lavorazioni del terreno, specie e varietà innovative, fertilizzazione, irrigazione, controllo della flora infestante, produzioni agrarie a uso alimentare, energetico, agro-industriale, per la chimica verde e foraggero).
  • Tecnologie agronomiche per la qualità e sicurezza delle produzioni agrarie (salubrità, presenza di inquinanti, qualità commerciale, tecnologica, alimentare e nutraceutica delle produzioni agroalimentari).
  • Tecnologie agronomiche per le filiere bioenergetiche e della chimica verde.
  • Interventi agronomici di tutela dell’ambiente e del paesaggio (colture a scopo ornamentale, paesaggistico e sportivo).
  • Biologia e tecnologia delle sementi.
  • Eco-fisiologia delle colture e delle piante infestanti.
  • modelli biostatistici e metodologia sperimentale.

Coordinatore Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.